Vai a sottomenu e altri contenuti

Bonus energia

Il Bonus Energia e il Bonus Gas sono strumenti introdotti dal Governo e resi operativi dall'Autorità per l'energia con la collaborazione dei Comuni, per garantire alle famiglie in condizione di disagio economico e alle famiglie numerose, un risparmio sulla spesa per l'energia elettrica. Il Bonus Gas vale esclusivamente per il gas metano distribuito a rete (e non per il gas in bombola o per il GPL), per i consumi nell'abitazione di residenza. In Sardegna, non essendoci il gas metano, non si può usufruire di tale bonus.

Il Bonus Energia é uno strumento introdotto dal Governo e reso operativo dall'Autorità per l'energia con la collaborazione dei Comuni, per garantire alle famiglie in condizione di disagio economico e alle famiglie numerose, un risparmio sulla spesa per l'energia elettrica. Il bonus elettrico è previsto anche per i casi di disagio fisico, cioè per i casi in cui una grave malattia costringa all'utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.

Chi ha diritto al Bonus Energia?

Possono accedere al bonus tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura elettrica, per la sola abitazione di residenza, con potenza impegnata fino a 3 kW per un numero di familiari con la stessa residenza fino a 4, o fino a 4,5 Kw, per un numero di familiari con la stessa residenza superiore a 4, e appartenenti ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 7500 euro, oppure gli appartenenti ad un nucleo familiare con quattro e più figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro o presso i quali viva un malato grave che debba usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita .In questo caso senza limitazioni di residenza o potenza impegnata.

In caso di soggetti affetti da gravi malattie, costretti ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie al mantenimento della vita, per accedere al bonus sociale, deve essere in possesso di un certificato Asl che attesti:

  • La necessità di utilizzare tali apparecchiature;
  • Il tipo di apparecchiatura utilizzata;
  • L'indirizzo presso il quale l'apparecchiatura è utilizzata;
  • La data a partire dal quale il cittadino utilizza l'apparecchiatura.
Quanto vale il bonus elettrico?

Nel caso di famiglie in condizioni di disagio economico e per le famiglie numerose, il bonus consente un risparmio pari a circa il 20% della spesa annua presunta (al netto delle imposte) per una famiglia tipo. Il valore è differenziato a seconda del numero dei componenti della famiglia. Per l'anno 2013 è di: 71 euro per una famiglia di 1 o 2 persone; 91 euro per 3 o 4 persone; 155 euro per più di 4 persone; per i soggetti in gravi condizioni di salute il valore del bonus per l'anno 2013 è stato modificato e differenziato in base al numero di apparecchiature medico-terapeutiche salvavita utilizzate ed al tempo giornaliero di tale utilizzo.
Per richiedere il bonus occorre compilare l'apposita modulistica e consegnarla presso il protocollo del Comune. I moduli sono reperibili presso gli uffici del Comune o sul sito del Ministero per lo Sviluppo economico o il sito Anci.

Requisiti

-

Costi

-

Incaricato

-

Tempi complessivi

-
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto